Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Nel paese degli avvocati

 

 

Nelle classifiche internazionali gli indici di competitività italiani paiono bassi soprattutto per l’inefficienza della burocrazia ed i tempi lunghi del sistema giudiziario.

Nel nostro paese si è creato un circolo vizioso costituito da un numero eccessivo di norme, da un alto contenzioso giudiziario che dilata i tempi delle sentenze e dal più alto rapporto di avvocati per abitante in Europa.

Oltre trentamila norme nazionali ed oltre ventimila leggi regionali con relativi regolamenti sono il portato di una burocrazia statale e locale di formazione giuridica (la grande maggioranza dei dirigenti pubblici è laureata in legge).

Spesso le norme non si prestano ad interpretazioni univoche e talvolta si contraddicono tra loro. Ciò alimenta il contenzioso.

Ogni anno ci sono circa 4 milioni di procedimenti civili pendenti, circa 3 milioni sul versante penale, oltre 400mila ricorsi ai TAR (tribunali amministrativi) regionali ed oltre 30mila procedimenti aperti presso la corte dei conti.

Sono numeri da record europei.

Ma ciò avviene anche perché in Italia lavorano 250.000 avvocati.

In Europa ci sono 127 avvocati ogni 100mila abitanti, in Italia 406.

 

 

 

 

 

Italia

Avvocati

Popolazione

Nazione intera

247.040

60.779.708

4,1

 

Avvocati per regione

Avvocati

Popolazione

Rapporto avvocati ogni 1.000 abitanti

Valle d’Aosta

178

127.991

1,4

Piemonte

9.447

4.463.135

2,1

Liguria

6.525

1.614.841

4,0

Lombardia

36.174

9.992.548

3,6

Trentino Alto Adige

1.643

1.037.114

1,6

Veneto

11.517

4.948.931

2,3

Friuli Venezia Giulia

2.726

1.236.103

2,2

Emilia Romagna

13.449

4.459.246

3,0

Toscana

13.793

3.745.786

3,7

Umbria

3.376

908.232

3,7

Marche

5.547

1.560.785

3,6

Lazio

30.262

5.773.953

5,2

Abruzzo

6.476

1.345.037

4,8

Molise

1.561

319.101

4,9

Campania

38.072

5.835.561

6,5

Puglia

23.972

4.090.402

5,9

Basilicata

2.762

586.313

4,7

Calabria

13.364

2.010.709

6,6

Sicilia

21.029

5.048.509

4,2

Sardegna

5.140

1.675.411

3,1

(fonte: Ordine Nazionale avvocati, 2013)

Poiché il numero è maggiore nelle regioni meridionali, qui troviamo anche il numero più elevato di cause civili.

Ad esempio Napoli copre da sola il 45% di tutte le cause per sinistri stradali in Italia, la Campania il 61% del totale nazionale.

Riduzione delle norme nazionali e regionali, maggiore ricorso agli arbitrati e riforma della giustizia appaiono quindi tappe obbligate per la modernizzazione del paese e la rimozione di queste patologie.

Bologna 28 ottobre 2014

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>